Città di Monselice

RELAZIONE RELATIVA ALLA CAMPAGNA DI MONITORAGGIO DELLA QUALITA' DELL'ARIA PRESSO SCUOLA CINI

Pubblicata il 04/07/2017

In allegato la relazione completa relativa alla campagna di monitoraggio della qualità dell'aria realizzata presso la scuola Cini di Monselice inviata dall'ARPAV Veneto. 
Il Sindaco, Francesco Lunghi, e l'Assessore all'Ambiente, Gianni Mamprin evidenziano, dalla sintesi conclusiva dei risultati (pag. 36 della relazione),  i seguenti dati:
"1) La qualità dell'aria rilevata presso la stazione mobile di Monselice Scuola Cini tra il 23 gennaio e il 28 marzo 2017, risulta in linea sia con quella rilavata presso la stazione fissa di Monseliceubicata in Via B.M. Teresa di Calcutta, che con quella rilevata anche dalle altre due stazioni in zone limitrofe, Este e Ospedaletto Euganeo. (...)
2) Vi è un'ottima corrispondenza, per tutti i parametri, tra le due stazioni ubicate a Monselice, per cui si ritiene che la stazione fissa di Monselice possa essere un buon monitor anche per il sito della Scuola Cini. (...);
3) Gli andamenti e i valori statistici rilevati nelle sei stazioni considerate nella presente analisi sono tra loro concordi e mediamente compresi tra l'andamento di minimo della stazione di background urbano, ubicata nella fascia meridionale della città di Padova.
4) (...)
5) L'analisi del Benzene a Monselice, presso la Scuola Cini, indica valori medi inferiori a quelli delle altre due stazioni considerate, cioè Ospedaletto e Mandria.
6) L'analisi del Benzo(a)pirene a Monselice Cini mette in luce un valore medio inferiore al valore delle altre stazioni ove disponibile il monitor;
7) da un'analisi effettuata sugli andamenti giornalieri e da un loro confronto tra i valori medi dei parametri rilevati prima e dopo il 12 febbraio, data di riavvio della linea di produzione del clinker del vicino cementificio, non emergono evidenze di aumenti significativi delle concentrazioni dei parametri misurati;
8) Allo stato attuale e alla luce di questo studio, l'evidenza principale è la profonda correlazione tra i picchi di alcuni parametri registrati nel corso della campagna oggetto di indagine e le corrispondenti sfavorevoli condizioni meteorologiche presenti. In altri termini, è senz'altro evidente la dipendenza delle concentrazioni degli inquinanti e la loro discesa o risalita, a seconda della situazione meteorologica in atto."

Comunicano, altresì, che a breve l'ARPAV  convocherà un incontro per illustrare in maniera più dettagliata i risultati dell'indagine in un'apposita riunione alla presenza dei Rappresentanti Scolastici e dei Comitati. 

Categorie Ambiente